Circa Remo Bassetti

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Remo Bassetti ha creato 1319 post nel blog.

La versione di Ishiguro sull’intelligenza artificiale

Di |2021-11-12T17:01:58+01:0030 Luglio 2021|10, Limite di velocità|

L’ultimo romanzo del Nobel Kazuo Ishiguro, Klara e il sole, non è solo una bellissima storia, che riprende nei temi e nella qualità il filo di Non lasciarmi. E’ anche l’offerta di una prospettiva molto originale sull’evolversi dell’intelligenza artificiale e il dibattito sul pericolo che essa rappresenterebbe per l’uomo.

Il protagonista del libro, Klara, è dolcissimo e ricco di empatia. (altro…)

Green pass e libertà

Di |2021-09-17T14:14:22+01:0030 Luglio 2021|11, Limite di velocità|

Uno degli archetipi narrativi più antichi riguarda la somministrazione di un veleno da parte del malvagio e la vittoriosa ricerca dell’antidoto da parte dell’eroe. Per quanto ovviamente questo schema non sia così idealisticamente trasponibile nel mondo reale (altro…)

Avere tempo

Di |2021-11-26T16:07:05+01:0030 Luglio 2021|8, Limite di velocità|

Come mai ci lamentiamo sempre di non avere tempo per fare questa o quell’altra cosa? In fondo la tecnologia ha ridotto il tempo degli spostamenti o li ha resi inutili, consente di sbrigare nella frazione di secondo che basta per premere un pulsante faccende che richiedevano intere giornate, rende immediate le ricerche, ottimizza la durata delle prestazioni lavorative. Che cosa facciamo di questo tempo guadagnato? (altro…)

Recensione del film “Marx può aspettare”

Di |2021-07-30T10:21:29+01:0030 Luglio 2021|2, Il Nuovo Giudizio Universale|

A ciascuno secondo i suoi bisogni, da ciascuno secondo le sue capacità. Questo noto slogan marxista, pur se coniato come cardine della produzione e del consumo, ben può calzare per qualsiasi esigenza, persino quella di (altro…)

Incrociamo le vite

Di |2021-11-12T17:04:44+01:0016 Luglio 2021|12, Limite di velocità|

Racconto

Mio padre fa il giocoliere ai semafori. Con la mamma abbiamo sgranato gli occhi quando il lancio vorticoso dei birilli è cessato lasciando nudo il volto che ora tendeva la bombetta rovesciata verso i finestrini. (altro…)

Come può accadere che gli agenti pestino i detenuti

Di |2021-09-17T14:15:05+01:0016 Luglio 2021|12, Limite di velocità|

Monologo di un ufficiale di polizia penitenziaria

Esattamente 21 anni e 3 giorni prima della vicenda di Santa Maria Capua Vetere, il 3 aprile 2000 a Sassari si verificò un episodio apparentemente analogo che portò ad eseguire ottanta arresti. E’ vero, poche e miti furono le condanne, ma la prescrizione giocò in questo il suo ruolo, e per far capire come si ragionava nell’amministrazione penitenziaria il funzionario che aveva diretto il pestaggio, dopo la condanna a un anno e quattro mesi, venne mandato a dirigere la scuola di formazione degli agenti penitenziari. (altro…)

Recensione del film “Un altro giro”

Di |2021-07-16T10:37:05+01:0016 Luglio 2021|2, Il Nuovo Giudizio Universale|

Chi non vorrebbe essere in terapia da uno psichiatra che proclama la necessità di mantenere stabile il tasso alcolemico naturalmente di 0,05% presente nel sangue bevendo un paio di bicchieri di vino al giorno, con il risultato di mantenersi sereni ed efficienti? (altro…)

Marketing. Podcast: Enciclopedia dell’Offendersi

Di |2021-07-16T11:24:40+01:008 Luglio 2021|Offendersi|

Episodio 8: Marketing. Per le aziende è sempre più vitale prestare attenzione all’offesa, sia nei rapporti interni che in quelli esterni.

 

Sulla scia del suo libro “Offendersi” pubblicato da Bollati Boringhieri, Remo Bassetti propone un’Enciclopedia (parziale) dell’Offendersi. Puntate di circa dieci minuti per illustrare il come e perché di quest’attività che tocca ed emoziona tutti. Tra storia, letteratura, aneddoti e scienze sociali.

Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

 

C’è un passo in cui di Bassetti dice che questo è un tema sorprendentemente poco esplorato...Non lo è più da quando c’è questo libro

La conclusione del conduttore di Fahrenheit – Tommaso Giartosio

 

Queste sono le tre ragioni per cui ci si offende:

  1. Hai detto male di me

  2. Hai violato un confine

  3. Non ti sei accorto di me come, e quanto, avresti dovuto

Scopri le ragioni per non perdere questo libro

Insulti. Podcast: Enciclopedia dell’Offendersi

Di |2021-07-06T11:40:57+01:006 Luglio 2021|Offendersi|

Episodio 7: Insulti. Si dividono in tre categorie. Vediamo quali sono, chi fanno arrabbiare e in cosa consista l’arte di insultare.

 

Sulla scia del suo libro “Offendersi” pubblicato da Bollati Boringhieri, Remo Bassetti propone un’Enciclopedia (parziale) dell’Offendersi. Puntate di circa dieci minuti per illustrare il come e perché di quest’attività che tocca ed emoziona tutti. Tra storia, letteratura, aneddoti e scienze sociali.

Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

 

C’è un passo in cui di Bassetti dice che questo è un tema sorprendentemente poco esplorato...Non lo è più da quando c’è questo libro

La conclusione del conduttore di Fahrenheit – Tommaso Giartosio

 

Queste sono le tre ragioni per cui ci si offende:

  1. Hai detto male di me

  2. Hai violato un confine

  3. Non ti sei accorto di me come, e quanto, avresti dovuto

Scopri le ragioni per non perdere questo libro

Ingratitudine. Podcast: Enciclopedia dell’Offendersi

Di |2021-07-06T11:38:06+01:006 Luglio 2021|Offendersi|

Episodio 6: Ingratitudine. Con quello che ho fatto per lui (o lei)! Quante volte l’avete detto? Un sentimento che rivela il volto ambiguo della generosità.

 

Sulla scia del suo libro “Offendersi” pubblicato da Bollati Boringhieri, Remo Bassetti propone un’Enciclopedia (parziale) dell’Offendersi. Puntate di circa dieci minuti per illustrare il come e perché di quest’attività che tocca ed emoziona tutti. Tra storia, letteratura, aneddoti e scienze sociali.

Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

 

C’è un passo in cui di Bassetti dice che questo è un tema sorprendentemente poco esplorato...Non lo è più da quando c’è questo libro

La conclusione del conduttore di Fahrenheit – Tommaso Giartosio

 

Queste sono le tre ragioni per cui ci si offende:

  1. Hai detto male di me

  2. Hai violato un confine

  3. Non ti sei accorto di me come, e quanto, avresti dovuto

Scopri le ragioni per non perdere questo libro

Gentilezza. Podcast: Enciclopedia dell’Offendersi

Di |2021-07-06T11:35:28+01:006 Luglio 2021|Offendersi|

Episodio 5: Gentilezza. Un antidoto all’offesa. In cosa consiste veramente e le ottime ragioni per praticarla.

 

Sulla scia del suo libro “Offendersi” pubblicato da Bollati Boringhieri, Remo Bassetti propone un’Enciclopedia (parziale) dell’Offendersi. Puntate di circa dieci minuti per illustrare il come e perché di quest’attività che tocca ed emoziona tutti. Tra storia, letteratura, aneddoti e scienze sociali.

Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

 

C’è un passo in cui di Bassetti dice che questo è un tema sorprendentemente poco esplorato...Non lo è più da quando c’è questo libro

La conclusione del conduttore di Fahrenheit – Tommaso Giartosio

 

Queste sono le tre ragioni per cui ci si offende:

  1. Hai detto male di me

  2. Hai violato un confine

  3. Non ti sei accorto di me come, e quanto, avresti dovuto

Scopri le ragioni per non perdere questo libro

Tecnica e uomo, chi comanda fra i due?

Di |2021-07-30T11:14:11+01:002 Luglio 2021|11, Limite di velocità|

È giusto dire che l’uomo è padrone della natura ma ormai sempre più schiavo della tecnica? Maurizio Ferraris, in un articolo di qualche settimana fa su Repubblica, contesta questo assunto, che sarebbe sconfessato dall’evidenza dei fatti attuali, nei quali la natura ci ha messo in ginocchio con la pandemia e a salvarci è stato quel prodotto della tecnica che è il vaccino. (altro…)

Il colpo di stato

Di |2021-07-30T11:17:11+01:002 Luglio 2021|8, Limite di velocità|

Una differenza importante tra l’Occidente e tutti i paesi che sono passati per la colonizzazione europea (o per l’annessione sovietica) parrebbe essere, ad oggi, che per noi il colpo di stato è relegato nei manuali di storia mentre per i secondi rimane una costante possibilità.

L’attualità del colpo di stato, nel 2021, è stata rinverdita in Birmania e in Mali. (altro…)

Recensione del film “La vita che verrà”

Di |2021-07-06T10:58:53+01:002 Luglio 2021|2, Il Nuovo Giudizio Universale|

La prima scena de La vita che verrà- Herself è una brutale violenza domestica: Sandra viene pestata dal marito, Gary, che ha scoperto la sua intenzione di andarsene con le due figlie. (altro…)

Rassegna stampa del libro “Offendersi”

Di |2021-07-01T15:40:16+01:001 Luglio 2021|Offendersi|

Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

Pieno di esempi e di ragionamenti utili per pensare un fenomeno diffuso del nostro tempo che ci tocca tutti, in un modo o in un altro.

Giuliano Milani, Internazionale

Sulla scia del Borges più atipico...Solenne e scanzonato, irriverente e documentato.

Ugo Cundari, Il Mattino

Oltre che strumento culturale, anche strumento di pacificazione interiore per torti inflitti e subiti.

Matteo Sacchi, Il Giornale

Lo scopo è illustrare che cosa abbia il potere di ferire le persone e quale sia il relativo dolore (...) Una ricetta semplice, ma un’alternativa al proliferare dei discorsi d’odio

Anna Rita Longo, Mind

L’autore, anche grazie all’arma dell’ironia, indaga nella dimensione storica e culturale, letteraria e antropologica della denigrazione, usando esempi tratti dalla letteratura, dal cinema, del teatro, a volte dell’esperienza personale.

Caterina Maniaci, Libero

Un’anatomia dell’offesa che ci aiuta a comprendere come sanare relazioni offese, partendo dal presupposto che nella maggior parte delle volte ci offendiamo solo per dovere, in una sorta di riflesso pavloviano.

Cinzia Ficco, Tipitosti.it
Anche se prevale un tono leggero e una gradevole vena di humor, la documentazione è solida, gli esempi fitti e illuminanti

Corrado Augias, Il Venerdì

Un trattato, mica bruscolini. Il trattato, infatti, tipo quelli di Spinoza o di Wittgenstein, è un’opera di carattere filosofico, scientifico, letterario (...) E così è. Nel suo trattato Bassetti espone il come e perché dell’offesa.

Francesca Rigotti, Il Sole 24 ore

 

C’è un passo in cui di Bassetti dice che questo è un tema sorprendentemente poco esplorato...Non lo è più da quando c’è questo libro

La conclusione del conduttore di Fahrenheit – Tommaso Giartosio

 

Queste sono le tre ragioni per cui ci si offende:

  1. Hai detto male di me

  2. Hai violato un confine

  3. Non ti sei accorto di me come, e quanto, avresti dovuto

Scopri le ragioni per non perdere questo libro

Torna in cima