Archivi mensili: Luglio 2019

Home>2019>Luglio

Riposi

Di |2020-09-11T15:17:29+01:0026 Luglio 2019|Open space|

Anche addormentarsi per il gatto domestico è in parte un segno d’amore per il padrone, perché predilige quelli dove ritrova il suo odore. A volte, però se si voleva leggere è un problema.

I giapponesi sono, nel mondo, i più attaccati al lavoro. Pure quando, più o meno dove capita, si addormentano.

Non è solo nell’asciutto buio del convento che è possibile cercare Dio

C’è chi per riposarsi con lo sport preferisce le sensazioni forti. Il base jumping in una trentina di anni ha provocato circa 200 morti

L’età in cui si è costretti a riposarsi stabilmente finisce per essere quella in cui si socializza per più ore all’aperto

Da quando si è scoperto che il riposo migliora la produttività dei dipendenti del 30 per cento le aziende cinesi incentivano una pennichella

Per quale mistero gli esseri umani pensano che la spiaggia sia in ogni caso un buon modo per distendersi?

Blockchain in panne

Di |2020-09-11T15:17:29+01:0026 Luglio 2019|Web philosophy|

La blockchain è la più ideologica fra le tecnologie digitali. Costituisce il culmine dell’anarco-libertarismo che ha animato inizialmente lo spirito della Silicon Valley e la sua sfiducia verso ogni forma di autorità centrale. L’idea di fondo è che grazie a un controllo distribuito fra i partecipanti a un network (altro…)

Recensione del film Due amici

Di |2020-09-11T15:17:29+01:0026 Luglio 2019|Il Nuovo Giudizio Universale|

Sulle ali del discreto successo di quel mezzo bidone che è stato L’uomo fedele, viene distribuita nella sale l’opera prima di Louis Garrel, Due amici, risalente al 2015, e già accompagnato dalla simpatia della critica che ha adottato questo figlio d’arte promuovendolo oltre i suoi meriti.

 

Non è che nel film sia tutto male. Il soggetto, tratto da De Musset, all’inizio è promettente. Mona è una detenuta in semilibertà, che lavora all’esterno ma deve tornare in carcere a dormire. (altro…)

Gli altri fascismi

Di |2020-09-11T15:17:29+01:0025 Luglio 2019|Limite di velocità|

Negli anni Trenta, in Romania, c’era un leghista che esibiva la croce, che dai suoi seguaci si faceva chiamare il Capitano e che era discretamente identificabile come fascista. E tutto questo, lo vedremo tra un attimo, non gli ha portato tanta fortuna. Ma abbandoniamo l’aneddotica, e veniamo per macrocategorie a parlare di storia che ritorna, o almeno di storia che rassomiglia (giacché la storia, uguale, non si ripete mai). (altro…)

Dieci personaggi della letteratura che se la cavano bene a letto

Di |2020-09-11T15:17:29+01:0025 Luglio 2019|Forse ti sei perso, Sulla scrittura|

In ordine ascendente di classifica

  1. Rubens (L’immortalità, Milan Kundera). Appena prima delle sue nozze viene colto dalla nostalgia struggente della sua amante, che supplica vanamente di tornare con lui. Torna sconfitto il mattino del (altro…)

Vorreste essere giudicati da un magistrato o da un algoritmo?

Di |2020-09-11T15:17:31+01:0019 Luglio 2019|Web philosophy|

Si discute molto sull’opportunità che i membri del Consiglio Superiore della Magistratura siano nominati per sorteggio invece che per elezione. Ma tutto sommato essere scalzati dall’esercizio della volontà deliberativa a favore di un criterio casuale non è il macigno più grosso che grava sulla professione dei magistrati. Essi potrebbero essere sostituiti dall’intelligenza artificiale in alcune fasi del diritto penale. Non si tratta di fantascienza ma di quanto è già in corso nell’evolversi dell’automazione giudiziaria, e comincia a funzionare attivamente negli Stati Uniti. (altro…)

Recensione del film Il ritratto negato

Di |2020-09-11T15:17:31+01:0017 Luglio 2019|Il Nuovo Giudizio Universale|

Evidentemente bisogna arrivare a novant’anni, quelli che aveva il regista polacco Andrzej Wajda quando nel 2016 ha girato questo film, per concepire un intarsio tanto perfetto tra la rappresentazione cruda e tragicomica di un fatto e la sua diramazione metaforica, come avviene nella seconda scena. Polonia comunista del 1948: un pittore è nella sua casa-atelier e si accinge a dipingere sulla tela bianca. (altro…)

Recensione del film Il traditore

Di |2020-09-11T15:17:32+01:0012 Luglio 2019|Il Nuovo Giudizio Universale|

Un regista fa i conti con se stesso mettendo in scena un personaggio che fa i conti con se stesso. In realtà nessuno dei due (il regista e il personaggio) questi conti li fa sino in fondo, nonostante ne venga fuori un ottimo film, “Il traditore” sulla figura di Tommaso Buscetta, lo storico primo pentito della mafia. (altro…)

Calore

Di |2020-09-11T15:17:32+01:0012 Luglio 2019|Open space|

La Marathon des Sables (“Maratona delle Sabbie”) è una corsa sulla distanza di 240 km che si svolge interamente nel Sahara marocchino ad aprile. Dura una settimana, con sei frazioni e un giorno di riposo. Al ristoro, ogni 10 km, i partecipanti possono ritirare la razione personale di acqua giornaliera (nove litri).

Le temperature massime quotidiane  possono raggiungere i 40°C durante questa stagione.

Energie rinnovabili – Padri e figli, è una raccolta di 16 scatti del fotografo francese Grégoire i. Due soggetti per fotografia si stagliano sullo sfondo nero: padri e figli che si sostengono, si guardano, si trasmettono calore nelle forme tattili diverse che l’età suggerisce.

Un team di ricercatori, guidato da Rafaela Takeshita dell’Università di Kyoto, ha realizzato il primo studio che convalida scientificamente i benefici delle terme per i macachi femmina. Le abluzioni della spa naturale non solo li aiutano a contrastare lo stress provocato dalle rigide temperature invernali, ma possono avere implicazioni anche sulla riproduzione e la stessa sopravvivenza della specie.

Un’enorme piscina coperta, situata a Taiyuan la più grande città della provincia di Shanxi nella Cina settentrionale, può contenere fino a 10.000 persone, che con l’arrivo delle bollenti temperature estive diventano anche il doppio.

La  percentuale totale di batteri, in una piscina così affollata può arrivare anche al 97 per cento. Nel 2008 un uomo è morto e oltre 3.000 persone sono state criticamente avvelenate dopo aver ingerito l’acqua di una piscina Comunale di Pechino. Gonfiabili e salvagenti non vengono più usati per rimanere a galla, ma piuttosto per delimitare il proprio spazio travolti e bere meno acqua possibile!

In Europa si sviluppano in media ogni anno 65.000 incendi, e di questi ben l’85% riguarda l’area mediterranea. Le cause principali sono l’abbandono delle terre e l’accumularsi del materiale che può alimentare le fiamme, ma comincia ad avere un peso anche il riscaldamento globale, che causa annate di grande siccità più frequenti e intense.

Un giovane migrante siriano in una coperta termica dopo il suo arrivo a Lesbo, in Grecia, dalla Turchia. L’isola ospita il più grande centro di accoglienza d’Europa.

Perché puniamo i migranti che arrivano con le ONG

Di |2020-09-11T15:17:32+01:0012 Luglio 2019|Limite di velocità|

Il divieto imposto alle navi che raccolgono migranti di attraccare nei porti italiani è una norma particolare che ha molti punti di contatto con l’applicazione di una pena. Formalmente non vi è un divieto e tanto meno una pena: si tratta di una disciplina di amministrazione del territorio, che ha a che vedere con l’ordine pubblico e la difesa dei confini.

Il numero risibile delle persone coinvolte negli ultimi episodi rende però del tutto sproporzionato il richiamo di queste materie. (altro…)

Torna in cima