Archivi mensili: Febbraio 2018

Home>2018>Febbraio

Recensione del film “Sono tornato”

Di |2020-09-11T15:16:21+01:009 Febbraio 2018|Il Nuovo Giudizio Universale|

Sono tornati in due. Uno è il film tedesco “Lui è tornato” del quale questo italiano costituisce un remake. L’altro è Mussolini. Perché se in “Lui è tornato” si narrava della ricomparsa di Hitler ai giorni nostri e del suo tentativo di riconquistare il consenso e il potere, la variante in “Sono tornato” è che la rentrée riguarda il duce. (altro…)

Stretti e contraddetti

Di |2020-09-11T15:16:21+01:009 Febbraio 2018|Stretti e contraddetti|

E’ prerogativa dell’umano che l’intimità trovi il coraggio di offrire e pretendere da vicino ciò che è pudicamente schermato a distanza. Sta in questo la violazione del sacro e la latente pornografia in cui consiste l’ostentazione fotografica del personale sui social media.

La poesia salverà il mondo

Di |2020-09-11T15:16:21+01:002 Febbraio 2018|La poesia salverà il mondo, Open space|

Massimo Baldi è nato nel 1981 a Pistoia, dove vive. Laureato in Filosofia a Firenze e perfezionatosi a Siena alla Scuola di Dottorato ‘Logos e Rappresentazione’, nel 2014 ha ricevuto l’abilitazione come Professore Associato di Estetica e Filosofia del Linguaggio. Esperto soprattutto dell’opera di Paul Celan, è autore del libro Paul Celan. Una monografia filosofica (Carocci, 2013) e curatore del volume collettaneo Paul Celan. La poesia come frontiera filosofica (Firenze University Press, 2008). Insieme a Fabrizio Desideri, è autore della monografia Benjamin (Carocci, 2010). Come poeta ha pubblicato le raccolte Dopoguerra delle vertebre (I Quaderni del Battello Ebbro, 2008) e Perimetri domestici (TheDotCompany, 2015).

Mussolini fece anche cose buone?

Di |2020-09-11T15:16:21+01:002 Febbraio 2018|Limite di velocità|

L’ultimo, appena pochi giorni fa, a buttare lì che il Duce fece anche cose buone è stato Salvini. Lo aveva già detto Berlusconi, lo affermano continuamente personalità politiche minori senza che ne venga loro danno d’immagine, come sarebbe avvenuto in passato. (altro…)

Promuoviamo la realtà aumentata, purchè non conduca alla fake life

Di |2020-09-11T15:16:21+01:002 Febbraio 2018|Web philosophy|

Passa per la sorella sfigata della realtà virtuale e ha avuto il suo momento di gloria con la caccia ai Pokemon, che non ha risparmiato (e questo è un po’ meno glorioso) nemmeno la zona congiunta demilitarizzata tra le due Coree e neppure i forni crematori di Auschwitz. (altro…)

Gianni Brera e il linguaggio sportivo

Di |2020-09-11T15:16:21+01:002 Febbraio 2018|Storia e storie dello sport in Italia|

Della patina retorica di cui lo aveva ricoperto il fascismo, il linguaggio dello sport non riuscì a liberarsi. Tuttavia l’eterogeneità di ceto degli appassionati e la crescente diffusione lo rendevano interessante e dinamico, in continua trasformazione.

Il giovane linguaggio sportivo bussava alla porta un po’ di tutti i settori per riceverne prestiti. Il gergo militare era il fornitore più significativo, ma non certo il solo. Molti, ad esempio, i termini mutuati dal cinema, dal teatro o genericamente dal mondo dello spettacolo: si pensi a regista, fromboliere, debutto o cartellone; e ancora di più le parole travasate da uno sport all’altro. (altro…)

Torna in cima