Archivi mensili: Ottobre 2017

Home>2017>Ottobre

Resistenze

Di |2020-09-11T15:16:36+01:0013 Ottobre 2017|Open space|

Robert Marchand, ciclista di 105 anni, che resiste al tempo dei record

Gillo Dorfles, critico d’arte di 107 anni, che resiste al tempo dei pensieri

Tao Porchon, l’insegnante di yoga di 98 anni, che resiste al tempo del corpo

Giulio Podda, attore di 104 anni, che resiste al tempo delle parole

Stretti e contraddetti

Di |2020-09-11T15:16:36+01:0013 Ottobre 2017|Stretti e contraddetti|

È perversa la capacità della cattiva politica di rovesciare il senso effettivo delle parole. In circostanze come quella pessima della legge elettorale si sta votando la “fiducia” al governo benché, più propriamente, la strada venga intrapresa per “sfiducia” del governo verso i suoi stessi parlamentari.

Blade Runner 2049

Di |2020-09-11T15:16:36+01:0013 Ottobre 2017|Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione del film

Nell’ultimo giorno dell’umanità, i sin lì superstiti commenteranno: è vero, c’è stato tutto questo. Le glaciazioni durante il paleolitico, l’impero babilonese e il codice di Hammurabi, le crociate, la guerra civile americana e a, un certo punto, gli Uomini e i Replicanti. Confondendo senza colpa il reale e l’immaginario, perché è tale la collocazione di Blade Runner nella storia del cinema e in quella dell’immaginario di un’intera generazione che quell’immaginario si è ritagliato un posto nel reale, perché nella fantascienza cucita da Blade Runner una parte di tessuto sono incubi della vita reale e di quella che immaginiamo possa diventarlo, (altro…)

Quando Alicia Giménez-Barlett recensì gli italiani

Di |2020-09-11T15:16:36+01:006 Ottobre 2017|Giudizio Universale antologia|

Antologia di Giudizio Universale

Me gusta l’italiano

In Italia abbiamo il mito della Spagna: una nota autrice iberica lo rovescia e ci spiega perché il mondo non può fare a meno della nostra gente (altro…)

Il poeta che andò in permesso il giorno dei morti

Di |2020-09-11T15:16:36+01:006 Ottobre 2017|Derelitti e delle pene|

Monologhi dal carcere

Sei malato e ti accorgi di quanto sei impotente quando non sei padrone di andare in farmacia o ti misurano la febbre nel corridoio, la sieropositività l’ho scoperta addosso a San Vittore, era in atto un linciaggio sul sieropositivismo, una caccia alle streghe, li vedevi crepare in tv in modo orrendo, (altro…)

Pipp food/2

Di |2020-09-11T15:16:36+01:006 Ottobre 2017|Fuori strada|

Ogni settimana le recensioni di Michele Raviolino sulle trattorie

La scorsa settimana ero al capezzale del mio amico Saverio quando quello alza le palpebre verso di me e, appena mi avvicino, con l’ultimo soffio di vita mi fa la soffiata: “Devi assolutamente provare l’Unto del signore!”, e poi reclina seccamente il capo di lato e tira le cuoia. “L’Unto del signore” è una trattoria, ovviamente, e il signore in questione non è quello più noto, che si sbatte tutta la settimana però la domenica si mette in panciolle, (altro…)

I fattorini di Foodora, le tasse di Google e la cecità dei cittadini

Di |2020-09-11T15:16:36+01:006 Ottobre 2017|Limite di velocità|

Alle aziende-piattaforma cominciano a creare qualche problema di immagine, e forse giuridico, i salari miserabili con cui remunerano i lavoratori e la totale assenza di garanzie per costoro. Dopo le polemiche sugli autisti di Uber, nel mirino sono ultimamente i fattorini di Foodora. Inevitabilmente, quel che per le imprese è un problema aziendale per i consumatori è un problema morale. (altro…)

L’incredibile vita di Norman

Di |2020-09-11T15:16:36+01:004 Ottobre 2017|Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione del film

Norman Oppenheimer è un signore ebreo di una certa età, perennemente intabarrato in un cappotto cammello e con gli auricolari del telefono che si sono ormai saldati al canale uditivo: si aggira per la New York della grande crisi post-2008 distribuendo alla prima occasione il suo biglietto da visita, Norman Oppenheimer strategist”. Secondo i moderni testi di sociologia politica Norman è una figura potentissima, è un networker (questo ve lo dico io, lui si definisce più tradizionalmente uomo d’affari), (altro…)

Torna in cima