Quando il mondo si ferma il linguaggio è verticale

Di |2022-07-15T13:37:23+01:0015 Luglio 2022|4, Limite di velocità|

Come si dice in inglese aumentare? E scendere? Se volete migliorare la vostra conoscenza della lingua britannica riguardo ai sinonimi di questi verbi, vi consiglio di leggere in questi tempi gli articoli di economia, ad esempio del Guardian, (altro…)

Il persono, lo schwa: linguaggio inclusivo o linguaggio esclusivo?

Di |2022-07-15T13:51:31+01:0022 Giugno 2022|7, Limite di velocità|

Il difficile equilibrio per demascolinizzare il linguaggio. Forse verrebbe meglio con la rotazione.

 

Il linguaggio è la casa dell’essere. Anche se aveva tutt’altro significato, mi piacerebbe che questa frase di Martin Heidegger fungesse da stella polare per orientarsi in quel che dovrebbe significare linguaggio inclusivo. Se usciamo per un attimo dalla contestata e divisiva impostazione data dal politicamente corretto, spererei che tutti fossimo d’accordo su alcuni presupposti che, pure, sono tutt’altro che estranei a quella stessa impostazione, nelle sue radici: quando parliamo con altri ci sentiamo a casa, (altro…)

Che cosa perdiamo quando perdiamo le parole. Per un’ecologia del linguaggio

Di |2020-09-11T15:16:59+01:0016 Dicembre 2016|Sulla scrittura|

Sulla scrittura

Circa un mese fa La Stampa ha titolato un articolo “Piazza Affari in surplace”. Me ne sono stupito, perché erano anni che non sentivo usare questa parola. Ho così interpellato persone di livello di istruzione medio-alto, di età però non superiore ai 35 anni. (altro…)

Mente, linguaggio, società. La filosofia nel mondo reale (John R. Searle)

Di |2020-09-11T15:17:02+01:0028 Novembre 2016|Libri consigliati|

John R. Searle è uno dei più grandi filosofi viventi, e probabilmente il più chiaro nella spiegazione dei concetti. (altro…)

Torna in cima