Resistenze

>Resistenze

I pinguini resistono al riscaldamento globale: se il ghiaccio nel loro habitat scarseggia, mancano anche calamari e krill, loro principale fonte di nutrimento; se aumenta, devono fare viaggi troppo lunghi per arrivare al mare e procacciare cibo per i piccoli. A inizio ottobre una colonia di Adelia, in Antartide, è stata quasi completamente sterminata per l’eccesso di ghiaccio: di 40mila esemplari sono sopravvissuti solo due pulcini

Le tartarughe marine resistono al rischio di estinzione. 40mila vengono uccise ogni anno dalla pesca a strascico, dalle reti fisse e dall’ingestione di sacchetti di plastica, che scambiano per meduse

Il rischio di estinzione non dipende dalle taglie: anche gli orsi polari cercano di resistervi. Tra cambiamenti climatici e trivellazioni, il 75% degli orsi polari rischia di scomparire entro il 2050 minacciati dall’innalzamento delle temperature globali e dalle esplorazioni petrolifere favorite dall’apertura di passaggi navigabili tra i ghiacci.

I cavallucci marini resistono all’inquinamento dei mari. Si stima che entro il 2050 il peso totale dei pesci presenti nei mari e negli oceani possa essere superato da quello della plastica; del resto ogni anno vi gettiamo oltre otto milioni di tonnellate di rifiuti composti da questo materiale. Le foto sono state scattate dal vincitore del premio fotografo naturalista 2016, Justin Hofman.

I rinoceronti resistono al bracconaggio: erano 160mila nel 1970, oggi ne sono rimasti 25mila in Africa e 4mila in Asia. Su tutta la Terra, si stanno estinguendo al ritmo d’un migliaio d’ammazzati l’anno. Un corno di cinque-sei chilogrammi vale sul mercato cinese o vietnamita dai 150 ai 300mila dollari, su certe piazze molto più della cocaina. Le credenze popolari lo vogliono afrodisiaco e curativo

L’Ululone dal ventre giallo, un rospo canterino delle aree appenniniche, resiste alla diminuzione delle piogge e alla restrizione del suo habitat riproduttivo, costituito da pascoli oggi in gran parte abbandonati

Achille resiste alle difficoltà della vita in canile, e alla tentazione di perdere la fiducia nell’uomo. Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80mila gatti e 50mila cani. Nel 2016 oltre 65mila cani vaganti senza proprietario sono stati ricoverati nei canili sanitari

La foca grigia resiste alla paura dell’uomo e festeggia come un cucciolo canino un sub incontrato per la prima volta.

Di | 27 Ottobre 2017|Open space|

Questo articolo mi ha fatto pensare a...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.