Se sono gli altri: che citano stanno copiando, che fanno erotismo è pornografia, che sono giovani hanno troppa fretta, che invecchiano non vogliono ancora togliersi dalle palle, che fanno carriera chissà chi gli ha dato la spintarella, che parlano di sé non ascoltano mai i fatti miei, che tengono il volume alto sentono musica di merda,che se il giudice ha deciso così certo avrà avuto le sue ragioni, che risparmiano sono taccagni, che spendono sono consumisti, che sono gli altri e quindi non sono me.

Di | 23 Dicembre 2016|Stretti e contraddetti|

Questo articolo mi ha fatto pensare a...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.