Cronaca fedele dei tradimenti di Gomorra

>Cronaca fedele dei tradimenti di Gomorra

Ecco il quadro che si delinea dopo la seconda puntata:

Genny ha chiesto un aiuto allo zio boss Levante e poi si è ritirato dall’attività, vuole fare i soldi in modo pulito. Costruirà un grande aeroporto fuori Napoli e ha chiamato a fare l’amministratore delegato Alberto. E ha lasciato Secondigliano in mano a Patrizia. I clan hanno siglato un patto di non ostilità. Uno dei figli di Levante, Mickey, che non sembra una cattivissima persona anche se ha gli occhi da pazzo,

si è innamorato di Patrizia che ricambia ma il padre non vorrebbe che si mischiasse quel sangue. Il centro è in mano ai Capacci che si muovono sempre insieme e ricordano un po’ i comici Mario e Pippo Santoanastaso. A Forcella comanda sempre Sangue Blu, che però è un po’ appannato e l’amico borghese Valerio è quasi il suo pari.

 

A Secondigliano arriva un mega-carico di droga ma irrompe la polizia perché qualcuno ha tradito e Patrizia sospetta del suo luogotenente Nicola, e allora lui per discolparsi cerca di individuale il responsabile e viene a sapere che una parte del carico di droga è stato rimesso in circolazione, perché evidentemente alcuni poliziotti hanno tradito lo stato, e Nicola finge di volerne acquistare una certa quantità ma il suo referente lo tradisce e lo consegna ai traditori dell’alleanza, la famiglia Levante, che gli uccide il cugino davanti agli occhi e gli dice adesso o tradisci Patrizia e la uccidi o ti uccidiamo noi seduta stante e facciamo credere che tu l’avevi tradita e poi uccidiamo pure la famiglia tua, e allora Nicola di malavoglia si mette in cammino per uccidere Patrizia ma arriva Mickey, che ha saputo tutto quello che hanno combinato il padre e i fratelli, e dice a Nicola dammi la pistola e vieni con me, ti devi fidare, e vanno dai fratelli Levante che dicono al fratello Oh ma tu da che parte stai non è che vuoi tradire la famiglia? e allora lui spara a Nicola che si doveva fidare e poi va da Patrizia e gli dice guarda che avevi ragione a dubitare, è stato proprio Nicola a tradirti, e poi va dal padre, dal quale giustamente certo si sente tradito perché quello voleva fargli fuori la fidanzata, e gli dice guarda che è in cinta, ormai ci sta pure il sangue si è già mischiato, e allora pure se i suoceri non sembrano i suoceri più felici del mondo Mickey e Patrizia si sposano.

 

Intanto nel clan di Forcella, dove Nicola era venuto a raccontare la questione del Grande Traditore per ottenere appoggio, Valerio critica Sangue Blu, perché non è più quello di una volta, la fronda monta dietro Sangue Blu e il più arrabbiato è  A’Golia che conviene con Valerio che è meglio andare a parlare dai Capaccio, cioè tradire Enzo Sangue Blu, ma arrivati dai Capaccio tradisce Valerio e gli spara alla schiena, ma solo perché A’Golia è un traditore al quadrato e dice ai Capaccio guardate che questo teneva un registratore, faceva il doppio gioco, vi voleva tradire, e si mette d’accordo per tradire Sangue Blu come si deve, lo attira con i compagni dove i Capaccio sono appostati e però non riescono ad ammazzarlo, e allora i Capaccio dicono ad A’Golia tradiscilo fino in fondo e ammazzalo tu, ma Sangue Blu ha capito perchè ha ricevuto una lettera postuma da Valerio che gli dice guarda che io non ti ho tradito, guardati da A’Golia, e Sangue Blu lo ammazza, e prende un fratello dei due Capacci, lo tortura, finchè quello parla, Sangue Blu lo porta a Patrizia e il Capacci cattivo se la ride, gli dice lo sai che tuo marito ti ha tradito, ti ha mentito su Nicola, ti vogliono sfilare Secondigliano, che risate (muore, sparato).

 

E intanto l’avventura imprenditoriale di Genny è partita con difficoltà, perché aveva bisogno di avere un socio di capitale di nome e va a Londra per acquistare le quote, ci pensa una referente di Alberto, e però la referente tradisce Alberto, e gli rifilano un pacco che è una vergogna per un camorrista sia pure in fase di ritiro, Genny dà i soldi e scopre che gli hanno messo su un teatrino, mica erano i soci veri che gli avevano venduto, ma lui ha esperienza e le cose vanno a posto, recupera i soldi, l’aeroporto è pronto per il decollo, e però c’è un magistrato più sbruffone che legalista e che ha anche il figlio nella stessa scuola del figlio di Genny e non vuole che i bambini giocano insieme, e a un certo punto Alberto è sul punto di fallire per i suoi vecchi affari, e il magistrato lo convoca e cerca di fargli dire che i soldi per l’aeroporto sono quelli sporchi di Genny, e lui tiene ma non dice a Genny che il magistrato lo ha convocato, a Genny lo dice Tiziana che Alberto ha voluto con sé perché è la sua persona di fiducia, e Genny chiede a Tiziana ma secondo te la prossima volta che farà? E Tiziana sta zitta e abbassa la testa e dunque tradisce Alberto perché implicitamente ammette che Alberto potrebbe tradire Genny, e allora Genny tradisce Alberto e gli dà un’allegra pacca sulla schiena mentre quello sale sulla macchina cui Genny ha fatto sistemare i freni in modo che Alberto alla prima curva finisce giù nella scarpata.

 

E intanto Patrizia dice a Mickey che gli lascia il comando di Secondigliano e si dedicherà alla bambina che ha in grembo, e lui però deve fare una scelta perché lei l’ha fatta, e allora Mickey tradisce tutta la famiglia, dà un foglietto al padre con scritto dove sta Sangue Blu così lo possono ammazzare, e l’ha scritto Patrizia che ha nascosto Sangue Blu  e quindi pare che l’ha tradito, ma in realtà quando vanno a ucciderlo Sangue Blu sta da un’altra parte, sta a casa dei Levante per ammazzarli ma non ci riesce, e allora i Levante che fiutano il tradimento decidono di far saltare in aria Patrizia mentre prende il nuovo carico, ma arriva di nuovo la polizia e stavolta arrestano Patrizia, un altro tradimento, è stato Mickey, però l’ha fatto a fin di bene, così Patrizia sta in galera e non smembrata dall’esplosione, è chiaro che in carcere una tizia pagata dai Levante cerca di ucciderla a tradimento ma non ci riesce perché quella che doveva essere la sua complice la tradisce, e Patrizia fa arrivare il messaggio a Genny, guarda che qua non posso stare a lungo e la moglie di Genny dice questo vuol dire che quella ti tradisce, e il solito magistrato che ha il figlio a scuola col figlio di Genny le fa una proposta di collaborazione, basta che fa il nome di Gennaro ed esce fuori, e la spostano in un edificio fuori dal carcere, e arriva pure Mickey che ha detto che pure lui è disposto a collaborare, ma poi arrivano gli uomini di Genny e li fanno scappare, e li portano sulla pista dove c’è un jet privato pronto a partire.

 

Ma forse non valeva la pena di mettere in pista il jet, perché Mickey è appena salito e si sente uno sparo, e Genny tira fuori la pistola e dice a Patrizia te lo avevo detto non ti devi fidare di nessuno nemmeno di me, tradisce Patrizia, e però una volta che entri in questa logica è solo una corsa a tradire prima di essere tradito, e prima di regolare la questione con Patrizia aveva teso un agguato a Levante senior, stava dicendo la devo uccidere a quella riferendosi a Patrizia, poi era stato investito dal fuoco incrociato, e gli spettatori che dicevano meno male perché tifavano Patrizia si sentono traditi quando è Genny che spara a Patrizia, e poi Genny si va a rinchiudere in un bunker, ha lasciato casa dando un ultimo sguardo lacrimoso al figlio che dormiva ignaro e Genny comincia la sua vita nascosta, proprio come il padre boss, quello con cui aveva un conflitto irrisolto, e che a un certo punto stava per mollare tutto e lasciare il comando a Genny, ma Genny  non lo sapeva e invece di andare all’appuntamento davanti alla tomba di mamma aveva tradito e c’aveva mandato Ciro Di Marzio, detto l’Immortale, che aveva ucciso don Pietro Savastano, questo alla fine della seconda serie, perché alla fine della terza c’era andato per mezzo pure l’Immortale per tutta una storia di tradimenti veri e presunti concentrati, e la fine della quarta si chiude così, con Genny che si infila nel suo bunker fino a nuovi tradimenti, e però l’ultima immagine avverte che esce al cinema un film sull’Immortale, e quindi dopo il tradimento c’è di nuovo vita, nel mondo.

Di | 10 Maggio 2019|Lo Storiopata|

Questo articolo mi ha fatto pensare a...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.