Fuori strada

>Fuori strada

Kevin Spacey e gli impresentabili

Di | 16 novembre 2017|3, Fuori strada|

Capita da sempre che una compagnia teatrale debba sostituire un attore durante una tournée o un regista interrompere il rapporto con un interprete a film iniziato, ma sono circostanze che non si presentano agli spettatori. Diverso il caso in cui una serie a puntate debba affrontare in corso d’opera (letteralmente) un cambiamento di questo tipo. E’ un problema in cui sono incappate le soap opera e le telenovele: quel loro tirare in lungo, idealmente per l’eternità, rendeva inevitabile che circostanze critiche degli attori si riflettessero sui protagonisti. Si trattava di questioni legate alla morte, alla salute, al limite a divergenze sulla revisione del contratto. Sulla fiction gravava dunque l’onere di comprendere tra le variabili della trama non solo l’estro dello sceneggiatore o le richieste dell’audience ma anche gli aggiustamenti necessari per dare conto della scomparsa di un volto, risolta con partenze impreviste o più agevolmente con decessi. (altro…)

Pipp food/4

Di | 20 ottobre 2017|9, Fuori strada|

Ogni settimana le recensioni di Michele Raviolino sulle trattorie

Ci sono mattine in cui ti svegli e capisci subito che non è aria di agnolotti e vuoi andare in cerca di un posto veramente alternativo. L’appetitoso mondo delle tapas è scosso da un’eruzione di fantasia e chi trova la formula originale ha il successo assicurato. Il mio amico Calogero mi aveva spifferato di un locale che sotto questo profilo mette tutti in riga, e dell’indiscutibile singolarità del personaggio che lo governa: in terra veneta Padre Clemente era una celebrità tra i suoi parrocchiani, oltre che per la bonomia e la comprensione verso i peccati dei fedeli per la sua tendenza a ricadere in due di questi peccati, la bestemmia (prete sì, ma insomma anche veneto) e la gola. Entrambi gli hanno alienato la santità e le simpatie della curia, (altro…)

Pipp food/3

Di | 13 ottobre 2017|Fuori strada|

Ogni settimana le recensioni di Michele Raviolino sulle trattorie (altro…)

Pipp food/2

Di | 6 ottobre 2017|Fuori strada|

Ogni settimana le recensioni di Michele Raviolino sulle trattorie

La scorsa settimana ero al capezzale del mio amico Saverio quando quello alza le palpebre verso di me e, appena mi avvicino, con l’ultimo soffio di vita mi fa la soffiata: “Devi assolutamente provare l’Unto del signore!”, e poi reclina seccamente il capo di lato e tira le cuoia. “L’Unto del signore” è una trattoria, ovviamente, e il signore in questione non è quello più noto, che si sbatte tutta la settimana però la domenica si mette in panciolle, (altro…)

Pipp food

Di | 29 settembre 2017|Fuori strada|

Cominciamo a pubblicare per alcune settimane le recensioni delle trattorie del noto giornalista Michele Raviolino (altro…)

Tragedie in due messaggi/11

Di | 28 luglio 2017|Fuori strada|

(altro…)

Tragedie in due messaggi/10

Di | 14 luglio 2017|Fuori strada|

(altro…)

Tragedie in due messaggi/9

Di | 7 luglio 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato

(altro…)

Tragedie in due messaggi/8

Di | 30 giugno 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato come si sarebbe comportato Achille Campanile (altro…)

Tragedie in due messaggi/7

Di | 16 giugno 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato come si sarebbe comportato Achille Campanile se nel 1925, quando scrisse le sue “tragedie in due battute”, ci fosse stato Whatsapp metto ora in circolo versioni apocrife (oltre che digitali) delle tragedie medesime (altro…)

Tragedie in due messaggi/6

Di | 1 giugno 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato come si sarebbe comportato Achille Campanile se nel 1925, quando scrisse le sue “tragedie in due battute”, ci fosse stato Whatsapp metto ora in circolo versioni apocrife (oltre che digitali) delle tragedie medesime (altro…)

Tragedie in due messaggi/5

Di | 26 maggio 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato (altro…)

Tragedie in due messaggi/4

Di | 19 maggio 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato come si sarebbe comportato Achille Campanile se nel 1925, quando scrisse le sue “tragedie in due battute”, ci fosse stato Whatsapp metto ora in circolo versioni apocrife (oltre che digitali) delle tragedie medesime (altro…)

Tragedie in due messaggi/3

Di | 12 maggio 2017|Fuori strada|

Nel 1925 venne rappresentato per la prima volta in teatro uno dei capolavori umoristici della letteratura italiana “La tragedia in due battute” di Achille Campanile. (altro…)

Top ten dei bugiardi

Di | 12 maggio 2017|Fuori strada|

Ecco la classifica motivata dei primi dieci bugiardi di tutta la storia. Segnalo che non c’è nemmeno una donna.

  1. Pinocchio

Circondato da un branco di adulti perfettini, (altro…)

Tragedie in due messaggi/2

Di | 5 maggio 2017|Fuori strada|

Nel 1925 venne rappresentato per la prima volta in teatro uno dei capolavori umoristici della letteratura italiana “La tragedia in due battute” di Achille Campanile. Fosse vissuto oggi avrebbe scritto su whatsapp? E l’effetto comico sarebbe stato uguale? (altro…)

Tragedie in due messaggi

Di | 28 aprile 2017|Fuori strada|

Nel 1925 venne rappresentato per la prima volta in teatro uno dei capolavori umoristici della letteratura italiana “La tragedia in due battute” di Achille Campanile. (altro…)

Elena Ferrante colpo di scena finale

Di | 29 dicembre 2016|Fuori strada|

Il nostro scoop

Il mio trailer

Di | 7 dicembre 2016|Fuori strada|

Referendum ultimo appello/NO

Di | 2 dicembre 2016|Fuori strada|