5

Psicologia della punteggiatura/2. La virgola

Di | 21 settembre 2018|5, Sulla scrittura|

Qualcuno sostiene che si tratti di un segno femminile: una governante della casa grammaticale, che si occupa del ménage e si sobbarca pure il disbrigo dell’emergenza, sempre con discrezione e senza fanfaronate. Più prosaicamente, in una discussione accademica americana nata dalla proposta semi-abolizionista di un docente della Columbia University, John McWhorter, si è concluso che è analoga alla senape e al ketchup. Cioè, la virgola, se premi il tubetto e la spargi sulle frasi rendi tutto piacevolmente condito. Ma se non c’è, l’hamburger lo mangi lo stesso. (altro…)

La felicità e l’istinto. Cosa fare delle nostre aspettative.

Di | 4 maggio 2018|5, Motori di ricerca interiore|

Esiste l’opinione che i matrimoni combinati non provocassero la medesima infelicità di quelli moderni; funestati, questi ultimi, da un crescente numero di rancorosi divorzi. Vero o meno che sia (non è certo il tasso di separazioni il parametro, visto che sciogliere il vincolo di solito è impossibile in una società che combina i  matrimoni), (altro…)

Quattro falle del capitalismo moderno che conducono alla rovina (oppure…)

Di | 28 aprile 2017|5, Limite di velocità|

L’economia ci dà ottime ragioni di essere preoccupati per il futuro. Di alcuni nodi si può pensare che appartengano a un ciclo negativo al quale potrebbe seguire un ciclo favorevole, come è stato in passato. Alcuni sono il frutto di scelte, reversibili e ripensabili (comincia, per esempio, ad accadere con la delocalizzazione degli impianti). (altro…)