10

>10

Tragedie in due messaggi/7

Di | 16 giugno 2017|10, Fuori strada|

(altro…)

Ritratto di famiglia con tempesta

Di | 1 giugno 2017|10, Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione del film

Non si è mai vista una tempesta così poco tempestosa, almeno rispetto alle attese. Che sia un arrivo una tempesta lo dice il titolo del film, e cominciano a parlarne all’inizio della pellicola. Una tempesta familiare dovrebbe essere in corso, data la fresca morte del capofamiglia ma nessuno dei suoi cari sembra rimpiangerlo oltre misura.

(altro…)

Michele Serra sul calo delle nascite

Di | 5 maggio 2017|10, Giudizio Universale antologia|

Antologia

Non lasciatevi ingannare dall’apparenza cordiale e paffuta. Il tipetto ritratto nella foto è un alieno. Di più, è la sola specie di alieno certificata dalla scienza e dalla ragione, non una bubbola dunque, o una visione da matti creduloni che guardano le stelle per leggerci le proprie consolazioni.

I figli sono alieni nel senso tecnico (e invincibile) del termine: sono altri da noi, creature provenienti da quel profondo e sovrano artefice del reale che è la Natura, mai repliche o doppi della coppia di umani loro matrice, (altro…)

Agorete. Alcune illusioni digitali sulla democrazia.

Di | 21 aprile 2017|10, Cosa resta della democrazia|

Il recente dibattito sulle fake news sta incrinando la tesi che la carica informativa del web sia un propellente della democrazia.

Ma, in ogni caso, basterebbe davvero essere informati per rimuovere i conflitti? Forse che gli eserciti nemici, le organizzazioni dei lavoratori  o i movimenti di contestazione e quelli che mandavano la polizia a manganellarli, le etnie che si sono scannate nelle guerre civili scontavano essenzialmente un problema di informazione? “Ma bastava saperlo! Adesso ci siamo chiariti!” (altro…)

Di cosa parliamo stasera? Chiediamolo alle carte

Di | 13 aprile 2017|10, Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione di un gioco

Ci sarebbero più o meno divorzi se le le persone potessero leggersi nel pensiero?

Siete stremati dalle serate conviviali che non si elevano colloquialmente oltre la maestra dei figli, la cronaca delle vacanze (oh,  e le prossime, le prossime…) e quella stronza che? Incupiti dai tete-a-tete imbronciati, seriali, sonnolenti? C’è un gioco che dovete assolutamente procurarvi. Un gioco…non so se tecnicamente sia un gioco. (altro…)

Il carcere dopo la guerra. Terza puntata. I detenuti, gli scacchi e le carte napoletane

Di | 7 aprile 2017|10, Derelitti e delle pene|

Estratto (da “Derelitti e delle pene”)

Per raccontare venti anni di carcere in Italia basterebbe forse un’unica circolare, emanata nel 1950. Con essa si disciplinavano l’ascolto dei programmi radiofonici e í giochi cui i condannati possono combattere l’ozio.

La diffusione nelle celle del giornale radio delle 14 era consentita a condizione che i direttori «o i funzionari da essi delegati, al fine di conoscere preventivamente le notizie radio, ascoltino la trasmissione delle ore 13, (altro…)

Il mio trailer

Di | 7 dicembre 2016|10, Fuori strada|