Archivio del mese di Apr 2018

Speciale lavori

Di | 26 Apr 2018|Open space|

Secondo una ricerca on-line pubblicata dalla Stampa, gli artigiani del legno costituiscono in alcune regioni italiane la professione più gettonata e redditizia. Sono ad esempio i professionisti più ricercati nel Biellese: restauratori, artigiani, intagliatori e mobilieri, basta che sappiano cimentarsi con il legno.

Il codista altro non fa che fare la fila per altri. Effettivamente queste persone fanno qualcosa che la maggior parte di noi non ha pazienza di fare. Remunerazione standard negli Stati Uniti: 1000 dollari a settimana. Secondo il filosofo Michael Sandel è uno dei mestieri che costringe a porsi la domanda: davvero possiamo mettere in vendita qualsiasi cosa?

Secondo la ricerca condotta dalla multinazionale di consulenza McKinsey, tra le mansioni che si possono meccanizzare, la più vulnerabile è quella degli operai edili che avrebbero l’82,4% delle probabilità di essere sostituiti da una macchina. Hadrian è un robot alto 28 metri che, grazie a un braccio telescopio articolato montato su un escavatore, riesce facilmente a muoversi ed a posizionare fino a 1.000 mattoni all’ora, in base alla piantina programmata nel suo computer, realizzata nel classico formato cad.

C’è un metodo per distinguere il sesso dei pulcini e di solito viene affidato ad una persona esperta. Questa pratica avviene per lo più nei grandi vivai commerciali per separare i pulcini femmine (destinati a deporre le uova per la vendita commerciale) dai maschi o galletti“.

La più lunga carriera da autista è quella di Carl Fisher, che per 66 anni ha lavorato come autista di scuolabus nella città americana di Pleasant Hope. Egli iniziò la sua carriera come autista nel 1946 all’età di 16 anni. Nell’agosto del 2012 è finalmente andato in pensione dopo aver viaggiato per più di tre milioni di chilometri per un totale di 12 veicoli. Nel corso della sua carriera ha accompagnato, in tutta sicurezza, più di tre generazioni della stessa famiglia da casa a scuola e viceversa.

Tornando alle tradizioni dell’antica Roma (sec.IV), in Irlanda si assumono clown funebri per confortare la famiglia dei defunto e buttarla a ridere anche nel momento di maggiore dolore. I pagliacci funebri sono molto ben pagati per i loro servizi .

Dai dati dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani – 1.042 è il numero dei potenziali pazienti per ogni dentista italiano, sempre che tutti gli italiani decidano di andare dal dentista. Il Servizio Studi ANDI ha analizzato i dati del 1990 confrontandoli con quelli degli iscritti all’Albo degli Odontoiatri al novembre 2012 con l’attuale numero degli abitanti in Italia (60.626.442) e nelle singole regioni ed ha individuato il rapporto dentista/paziente in Italia e nelle singole Regioni.

Vi siete mai chiesti come fanno le case produttrici a testare la durata e la tenuta di un deodorante? La risposta è semplice, utilizzando i testatori di odori. Questi “giudici di odore” hanno il compito di annusare le ascelle delle persone per assicurarsi che i deodoranti contribuiscano a mantenere un odore gradevole.

Come la strategia del petalo ha affondato i partiti di sinistra

Di | 20 Apr 2018|10, Cosa resta della democrazia, Il futuro della democrazia|

Lunga morte alla sinistra? Che la vecchia divisione ideologica non valga più e le vecchie categorie destra/sinistra siano “stampelle del passato” è un ritornello intonato almeno dalla caduta del muro di Berlino, ma evidentemente è un rifiuto biodegradabile difficile da smaltire visto che ce lo si ritrova puntualmente fuori dalla porta. Le ragioni indicate come decisive per il suo superamento si rivelano spesso contingenti: così è stato per l’ingrossamento della classe media che, per effetto della crisi economica, è da tempo soggetta a una nuova, forte forma di segmentazione, se non addirittura a una neo-pauperizzazione per le fasce poste sui gradini più bassi. (altro…)

Il sessantotto recensito da chi non era nato/8. Alienarsi tutti i giorni

Di | 20 Apr 2018|Giudizio Universale antologia|

di Elisa Martinelli. Antologia di Giudizio Universale (febbraio 2008)

Parlava di conformismo, massificazione e consumismo: L’uomo a una dimensione di Marcuse è ormai obsoleto. O no? (altro…)

Salute e tecnologia non a misura di donna

Di | 20 Apr 2018|Web philosophy|

Per l’intera storia della medicina, a quanto pare, sono stati compiuti gli studi per i farmaci su cavie maschili per evitare che i cicli mestruali femminili confondessero i dati. (altro…)

Recensione del film “I segreti di Wind River”

Di | 20 Apr 2018|Il Nuovo Giudizio Universale|

Il mondo culturale è sempre più attratto da un’America lontana da quella delle metropoli, e all’interesse sociologico verso la provincia del sud – quella che noi ignoriamo e che ha determinato la vittoria di Trump – si affianca l’esplorazione narrativa della frontiera – quella che ignorano gli stessi americani. (altro…)

Stretti e contraddetti

Di | 20 Apr 2018|Stretti e contraddetti|

Secondo le più avanzate indagini antropologiche e le recenti statistiche il numero di individui spam rappresenta ormai la maggioranza degli esseri umani

Vite straordinarie di uomini volanti, Errico Buonanno

Di | 20 Apr 2018|Libri consigliati|

A un certo punto l’uomo ha smesso di volare. (altro…)

Di | 20 Apr 2018|Twitoli|

È il turno di Alberto Della Sala

Di | 20 Apr 2018|I libri dei librai|

La poesia salverà il mondo

Di | 20 Apr 2018|La poesia salverà il mondo, Open space|

Andrea Inglese (1967) originario di Milano, vive nei pressi di Parigi. È uno scrittore e traduttore. È stato docente di filosofia al liceo e ha insegnato per alcuni anni letteratura e lingua italiana all’Università di Paris III. Ha pubblicato uno studio di teoria del romanzo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e la raccolta di saggi La confusione è ancella della menzogna per l’editore digitale Quintadicopertina (2012). Ha scritto saggi di teoria e critica letteraria, due libri di prose per La Camera Verde (Prati / Pelouses, 2007 e Quando Kubrick inventò la fantascienza, 2011) e sette libri di poesia, l’ultimo dei quali, Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, è apparso in edizione italiana (Italic Pequod, 2013), francese (NOUS, 2013) e inglese (Patrician Press, 2017). Nel 2016, ha pubblicato per Ponte alle Grazie il suo primo romanzo, Parigi è un desiderio (Premio Bridge 2017). Nella collana “Autoriale”, curata da Biagio Cepollaro, è uscita Un’autoantologia Poesie e prose 1998-2016 (Dot.Com Press, 2017). Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). È uno dei membri fondatori del blog letterario Nazione Indiana. È nel comitato di redazione di alfabeta2. È il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per un’installazione collettiva di testi, suoni & immagini.

Questo articolo non pone domande ma offre solo risposte

Di | 13 Apr 2018|Forse ti sei perso, Lo Storiopata|

Non sto dicendo questo.

Alle otto e mezza.

Grazie, volentieri.

Scusami, ma davvero non riesco. (altro…)

Il sessantotto recensito da chi non era nato/7. Il piacere è tutto suo

Di | 13 Apr 2018|Giudizio Universale antologia|

di Daniel Agami. Antologia di Giudizio Universale (febbraio 2008)

Recensione-confronto. Due fumetti che raccontano le due facce del cambiamento: la rivoluzione sessuale e la rivolta politica, l’eros e l’impegno.  Valentina Mafalda, in realtà la stessa persona (altro…)

Zhang Dali

Di | 13 Apr 2018|Ufficio visti|

E’ noto che i quadri degli impressionisti dischiudono le forme figurative da una certa distanza, mentre da vicino rivelano tutto il vigoroso illusionismo della pennellata e del colore. La serie “AK47” di Zhang Dali coinvolge lo spettatore in un’epifania assai più sconvolgente. (altro…)

Recensione del film “Oltre la notte”

Di | 13 Apr 2018|Il Nuovo Giudizio Universale|

La vita interiormente lacerante e concretamente problematica della comunità turca in Germania è da sempre al centro del cinema di Fatih Akin, e lo sviluppo di questo tema generò due capolavori assoluti, La sposa turca e Ai confini del paradiso, (altro…)

L’Africa senza luce

Di | 13 Apr 2018|Limite di velocità|

Mandare i vaccini in Africa. Inviare cibo. Ottime cose. Ma che dire se né l’uno né l’altro possono essere adeguatamente conservarsi? La drammatica situazione di povertà dell’Africa parte dalla mancanza della più importante conquista occidentale: l’energia elettrica. C’è una prospettiva particolarmente desolante per osservare l’immagine satellitare del nostro pianeta: focalizzarsi sulla parte “spenta”, contrariamente alle altre zone geografiche. (altro…)

La poesia salverà il mondo

Di | 13 Apr 2018|La poesia salverà il mondo, Open space|

Evelina De Signoribus  è nata nel 1978 a San Benedetto del Tronto dove vive.  Ė laureata in Letteratura Italiana Contemporanea a La Sapienza di Roma con una tesi sulla poesia di Paolo Volponi. Alcune sue sequenze poetiche sono apparse su Nuovi Argomenti, Il Caffè illustrato, L’immaginazione e nelle antologie 12 Poetesse italiane, Jardines secretos Joven Poesía Italiana. Ha pubblicato il quaderno di racconti La capitale straniera (Quodlibet). Nel 2008 ha pubblicato il quaderno di racconti La capitale straniera (collana questipiccoli, Quodlibet), nel 2009 la raccolta di poesie  Pronuncia d’inverno (Canalini e Santoni, Ancona) e nel 2017 la raccolta di poesie “Le notti aspre” (Il Canneto).

Stretti e contraddetti

Di | 13 Apr 2018|Stretti e contraddetti|

In questi giorni, nei quali si svolge a Perugia il festival internazionale del giornalismo, vale la pena di ricordare come una ricerca comparata tra vari paesi collochi quello italiano all’ultimo posto quanto al numero di fonti utilizzate per comporre una notizia. (altro…)

Il sessantotto recensito da chi non era nato/6. Rifamolo strano

Di | 6 Apr 2018|Giudizio Universale antologia|

di Gioia Gottini. Antologia di Giudizio Universale (febbraio 2008)

Il film a episodi Amore e rabbia è proprio come il ’68: un’opera collettiva, sperimentale, di cui tutti parlano ma che pochi hanno visto. Qui proponiamo un remake ambientato nel 2008 (altro…)

Dal mondo all’infosfera: così è cambiato il nostro habitat

Di | 6 Apr 2018|4, Web philosophy|

Siamo in auto ma non conosciamo la strada, così accendiamo il navigatore per raggiungere la meta. (altro…)

Frank Horvat

Di | 6 Apr 2018|Ufficio visti|

Quante volte malediciamo le didascalie museali perché rendono inutilmente astruse le opere di una mostra? (altro…)