Archivio del mese di Giugno 2017

>>Giugno

Tragedie in due messaggi/7

Di | 16 Giugno 2017|Fuori strada|

Dopo avere esplorato come si sarebbe comportato Achille Campanile se nel 1925, quando scrisse le sue “tragedie in due battute”, ci fosse stato Whatsapp metto ora in circolo versioni apocrife (oltre che digitali) delle tragedie medesime (altro…)

Il carcere della Camorra

Di | 16 Giugno 2017|Derelitti e delle pene|

Da tempo nelle carceri meridionali si studiava il modo per evitare che i boss mafiosi potessero continuare a impartire ordini dalla cella. Con la camorra si andò oltre: i camorristi non si limitavano a conservare il potere che avevano fuori ma lo ampliavano e si servivano della prigione come luogo di reclutamento, in un certo senso ritornando alle origini, visto che le prime tracce dell’associazione risalgono alle prigioni borboniche.

(altro…)

La recensione di Roberto Saviano sul capoclan della Camorra

Di | 16 Giugno 2017|Giudizio Universale antologia|

Antologia di Giudizio Universale

DON ANTONIO

Antonio Bardellino, il mitico boss del casertano, l’uomo che ha sconfitto Cutolo, l’uomo che pur essendo nemico dei Corleonesi riusci a non sfidarli e a non subire affronto alcuno nonostante la sua alleanza con le famiglie perdenti di Cosa Nostra legate a Tano Badalamenti.
(altro…)

I diari di Keith Haring

Di | 16 Giugno 2017|Ufficio visti|

Dal diario di Keith Haring , 18 dicembre 1978: “Nei primi minuti in cui mi dedico a un lavoro  insisto a disegnare un bordo intorno all’area che sto per dipingere perché mi serve per familiarizzare con la scala del dipinto che mi accingo a fare.

Sto sperimentando fisicamente il perimetro di un certo spazio. Dopo che ho segnato un certo spazio, o creato un certo bordo, sono fisicamente consapevole dei miei limiti . Ho creato i miei confini e il mio spazio”. (altro…)

Cuori puri

Di | 16 Giugno 2017|Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione del film

Nella parte finale di Cuori puri c’è una lunga scena di sesso tardo-adolescenziale che comprende tutto, fino al punto da passare, quasi protettiva, sopra quei due corpi nudi: (altro…)

Capitolo tre: Machaut

Di | 16 Giugno 2017|Istruzioni per non morire|

Scaricalo o guarda qui sotto il trailer

NONOSTANTE CI SIA SCRITTO “ACQUISTA” CLICCANDO SOPRA L’ICONA SCARICHI GRATUITAMENTE IL TERZO CAPITOLO

TIENITI INFORMATO SUL ROMANZO E SULLE SUE PUNTATE


 

Il trailer del capitolo

Musica consigliata per la lettura del terzo capitolo: Concerto n. 20 per pianoforte e orchestra,  primo movimento ( Mozart)

“Domani alle 12, davanti al Museo di Cluny. Facciamoci questa promessa: ci diciamo di noi tutto, proprio tutto, senza nascondere nulla”.

Stordito, Roberto digitò sulla schermata precedente. Il messaggio era di sua figlia.

Cosa voleva dire Rose? Era informata di cosa gli stava accadendo? Per questo si stava precipitando lì dall’altro continente?

 

Gilbert Machaut, a una prima impressione, poteva risultare una persona antipatica e sgradevole. Si trattava di conoscerlo meglio. A quel punto, senza incolpare la superficialità dell’impressione, si poteva serenamente concludere che era effettivamente antipatico e sgradevole. (altro…)

Di | 15 Giugno 2017|Stretti e contraddetti|

La politica ha la capacità di trasformare in obiettivo ciò che nella vita di tutti i giorni ci suscita orrore: andare al ballottaggio.

Capitolo due: Lilith

Di | 14 Giugno 2017|Istruzioni per non morire|

Scaricalo o guarda qui sotto il trailer

NONOSTANTE CI SIA SCRITTO “ACQUISTA” CLICCANDO SOPRA L’ICONA SCARICHI GRATUITAMENTE IL SECONDO CAPITOLO

TIENITI INFORMATO SUL ROMANZO E SULLE SUE PUNTATE


 

Il trailer del capitolo

Musica consigliata per la lettura del secondo capitolo: Gold Prisms Incorporated (The Bad Plus) 

Il pranzo con Lilith ridondava, e Roberto non vedeva l’ora che si concludesse, irritandosi per la lentezza con cui la moglie scomponeva quelli che aveva definito trenta grammi di salmone, quasi che il suo interesse fosse lo scrupolo scientifico dell’ittiologo invece che la peristalsi gastrica che nell’era del mesozoico spingeva a cacciare i bisonti e i rinoceronti lanosi e in tempi più recenti accettava di essere sedata dal guacamole delle tapas messicane. (altro…)

È il turno di Gigi Ràiola

Di | 10 Giugno 2017|I libri dei librai|

Istruzioni per non morire twitolo

Di | 9 Giugno 2017|Twitoli|

Di | 9 Giugno 2017|Stretti e contraddetti|

Il feticismo delle statistiche gioca brutti scherzi. Poche ne ho viste così prive di senso come quella che, qualche giorno fa sul principale quotidiano nazionale, dava conto dei “consumi culturali”, informando ad esempio che il 41% degli italiani è entrato almeno una volta al cinema in un anno, il 31% nei musei e 24 milioni hanno letto almeno un libro. (altro…)

Quel fotografo che non fotografa ma rende visibile l’invisibile

Di | 9 Giugno 2017|Ufficio visti|

La mostra imperdibile di Erik Kessels è un piccolo trattato di arte contemporanea

Stiamo fissando una foto, da qualche parte. Ne ammiriamo la perfezione, la luce, l’inquadratura. Questa è arte, ci viene voglia dire. Erik Kessels direbbe l’opposto: questo è il punto dove l’arte si dilegua.

Erik Kessels è un personaggio bizzarro, poliedrico, con una solida fama di pubblicitario e più genericamente di “creativo”. Da buon pubblicitario si è visto sfilare davanti migliaia di foto patinate, che la professionalità rendeva in qualche modo simili tra loro e fredde.

(altro…)

Teresa Ciabatti, la resa dei conti
e il fallimento

Di | 9 Giugno 2017|Il Nuovo Giudizio Universale|

Recensione del libro “La più amata”

Il romanzo “La più amata” di Teresa Ciabatti funge splendidamente da spiegazione della differenza tra un libro normale e un caso letterario.Teresa Ciabatti, secondo quel che lei stessa racconta, ha al suo attivo quattro libri di cui non si è accorto nessuno, e quelli che se ne sono accorti li hanno stroncati. In “La più amata” l’autrice mette in gioco la sua biografia, la ricerca  della verità su chi era il padre e l’abiura morale di quel massone, fascista, bugiardo e poco di buono. Il libro sta riscuotendo grande consenso e viene dato per favoritissimo al Premio Strega. Il dubbio è: se il personaggio fosse stato una pura invenzione sarebbe accaduto lo stesso? (altro…)

Il processo a Socrate. Il veleno e la dignità. Quarta e ultima puntata

Di | 9 Giugno 2017|La storia in dieci processi|

Per entrare nella biografia socratica è assai utile, più di quanto non appaia, un altro dialogo platonico, l’Eutifrone. La storia è ambientata nell’imminenza del processo a Socrate: aspettando di entrare al cospetto dei giudici, egli incontra tale Eutifrone, a sua volta in attesa che cominci un giudizio. Imputato è il padre di Eutifrone, colpevole di aver lasciato morire di fame e freddo un suo servo, gettandolo legato in una fossa, dopo avere scoperto che, ubriacatosi, aveva ammazzato un altro servo. E lo stesso Eutifrone che ha provveduto a denunciare il padre. (altro…)

Di | 9 Giugno 2017|Twitoli|

Incontri coi selvaggi, Jean Talon

Di | 9 Giugno 2017|Libri consigliati|

“Contro il buon selvaggio” si potrebbe anche intitolare questo libro. Nel senso che alla fine il “selvaggio” non era mai proprio come se lo aspettavano gli avventurieri, gli esploratori e gli antropologi che c’erano entrati in contatto: (altro…)

Capitolo uno: Dovalski

Di | 7 Giugno 2017|Istruzioni per non morire|

NONOSTANTE CI SIA SCRITTO “ACQUISTA” CLICCANDO SOPRA L’ICONA SCARICHI GRATUITAMENTE

TIENITI INFORMATO SUL ROMANZO E SULLE SUE PUNTATE


 

Il trailer del capitolo

Musica consigliata per la lettura del primo capitolo: Quartetto d’archi n.14 in re minore di Franz Schubert

 

E infine Roberto si rassegnò. Il problema non era la coscia d’anatra che si vendicava durante il transito digestivo nè un incubo né gli scricchioli di riassestamento del parquet né i rantoli finali della lavastoviglie, da tempo immemore in attesa che la casa madre si movesse a pietà inviando il manutentore. I rumori di sotto erano un cammino felpato, un oggetto urtato nel percorso, un corpo acquattato, un corpo in torsione. Neppure per un attimo Roberto pensò di svegliare Lilith che gli dormiva al fianco.

 

A parte la gamba troppo larga, le scarpe stonavano, erano bianche e di un modello bombato che le rendeva simili a una calzatura ortopedica. In effetti quando l’uomo mosse un passo laterale, scostandosi dal camino, sembrò trascinare una delle due gambe. Il suo sguardo penetrate era privo di ostilità. Lo fissò per qualche secondo su Roberto, prima di parlare nuovamente.

“E’ venuto il momento, Roberto. Fra quattro giorni devi morire”.

Il cuore di Roberto diede uno strattone. Lo stava minacciando? Provò ad afferrarlo per il braccio ma la sensazione che ricevette dal contatto lo terrorizzò.

(altro…)

Come leggere il libro.
Il calendario di pubblicazione

Di | 7 Giugno 2017|Istruzioni per non morire|

“Istruzioni per non morire” si può leggere gratuitamente in formato kindle, in epub, in pdf. Dunque chi proprio non riesce a familiarizzarsi con la lettura su un device può stampare il pdf. Ma un tentativo andrebbe fatto secondo me (che pure sono un feticista della carta): scaricare kindle anche solo sullo smartphone è gratuito e semplicissimo, e la leggibilità è sorprendente. (altro…)

Cos’è il crowdreading e come praticarlo

Di | 7 Giugno 2017|Istruzioni per non morire|

Caro lettore che sei capitato su questa pagina, devo dedurre che è vero almeno uno di questi punti:

  1. Sei curioso di sapere cosa intendo per crowdreading.
  2. Ti piace il progetto di cui è prototipo di “Istruzioni per non morire”
  3. Ti sta piacendo il romanzo
  4. Stai pensando “vediamo questo stupido dove vuole arrivare”.

(altro…)

In carcere la legge non aiuta a leggere

Di | 1 Giugno 2017|Derelitti e delle pene|

Ci sono dibattiti molto seri che sembrano seguire l’onda delle mode, e ogni tanto spariscono dalle cronache, come i capi d’abbigliamento che hanno consumato la stagione. In questo spazio web che mette al centro dei suoi interessi la perorazione della causa della lettura, vale la pena di tornare a spendere due parole su una questione che da qualche mese è tornata nell’ombra. I detenuti sottoposti al regime differenziato dell’articolo 41 bis,

(altro…)