Focus

La poesia salverà il mondo

Poeti italiani leggono o recitano in un video i loro versi e quelli di un autore classico.

Questa settimana: Andrea Inglese 

Ultimi articoli

Stretti e contraddetti

In questi giorni, nei quali si svolge a Perugia il festival internazionale del giornalismo, vale la pena di ricordare come una ricerca comparata tra vari paesi collochi quello italiano all’ultimo posto quanto al numero di fonti utilizzate per comporre una notizia. (altro…)

13 aprile 2018|1, Stretti e contraddetti|

L’Africa senza luce

Mandare i vaccini in Africa. Inviare cibo. Ottime cose. Ma che dire se né l’uno né l’altro possono essere adeguatamente conservarsi? La drammatica situazione di povertà dell’Africa parte dalla mancanza della più importante conquista occidentale: l’energia elettrica. C’è una prospettiva particolarmente desolante per osservare l’immagine satellitare del nostro pianeta: focalizzarsi sulla parte “spenta”, contrariamente alle altre zone geografiche. (altro…)

13 aprile 2018|3, Limite di velocità|

Recensione del film “Oltre la notte”

La vita interiormente lacerante e concretamente problematica della comunità turca in Germania è da sempre al centro del cinema di Fatih Akin, e lo sviluppo di questo tema generò due capolavori assoluti, La sposa turca e Ai confini del paradiso, (altro…)

13 aprile 2018|2, Il Nuovo Giudizio Universale|

Zhang Dali

E’ noto che i quadri degli impressionisti dischiudono le forme figurative da una certa distanza, mentre da vicino rivelano tutto il vigoroso illusionismo della pennellata e del colore. La serie “AK47” di Zhang Dali coinvolge lo spettatore in un’epifania assai più sconvolgente. (altro…)

13 aprile 2018|4, Ufficio visti|

Questo articolo non pone domande ma offre solo risposte

Non sto dicendo questo.

Alle otto e mezza.

Grazie, volentieri.

Scusami, ma davvero non riesco. (altro…)

13 aprile 2018|5, Lo Storiopata|

Dal mondo all’infosfera: così è cambiato il nostro habitat

Siamo in auto ma non conosciamo la strada, così accendiamo il navigatore per raggiungere la meta. E’ uno degli infiniti esempi che dimostrano quanto la distinzione tra online e offline possa già intendersi superata (è ovvio in effetti che nell’esempio appena fatto stiamo sperimentando congiuntamente entrambe le modalità), sostituita da un’infinita connessione e dalla costante interazione con sistemi di informazione digitale. Esiste un termine elegante per indicare il nuovo mondo in cui abitiamo, e si chiama infosfera: lo ha inventato qualche anno fa il filosofo Luciano Floridi, parafrasando la biosfera, e non ha ancora avuto la diffusione che merita. (altro…)

6 aprile 2018|6, Web philosophy|

Quando è che torna utile buttare qualcuno sotto il treno

E’ possibile che l’investimento mortale di un pedone da parte di un veicolo self-driving di Uber fosse inevitabile. E’ però un’occasione per ricordare quanto impegnativa si presenti, dal punto di vista morale oltre che tecnologico, la realizzazione delle auto senza guidatore. Anche se i produttori tendono a svicolare al riguardo, gli algoritmi dovranno pur ordinare una scala gerarchica di soluzioni e indurre il sistema di intelligenza artificiale a “scegliere” come procedere quando si tratti di sacrificare qualcuno (del genere: salvo il guidatore o butto sotto tre pedoni?). (altro…)

23 marzo 2018|8, Motori di ricerca interiore|

Voci del verbo “rompere”

Nessuno è detestabile quanto chi ci rompe il giocattolo. Circolano più vite quando si rompono: le barriere, gli indugi, le acque, il ghiaccio, il silenzio, il preservativo. Circolano meno vite quando si rompono: le tregue, l’incanto, le ossa, i freni, con il fidanzato.Perché tanti calciatori della Roma si rompono il crociato? Nel Medioevo “rompere la festuca” stava per rompere l’accordo e l’amicizia. Forse Salvini rompe (la festuca) con Berlusconi. Chi rompe paga, se non lui l’assicurazione. Rompere le scatole, i cosiddetti, l’anima, el chitarin, gli zebedei, la cicoria, il santissimo, i corbelli, gli stivali, i marroni.

(altro…)

6 aprile 2018|10, Lo Storiopata|

Versi, versi pure

23 marzo 2018|12, Versi, versi pure|

Il sessantotto recensito da chi non era nato/7. Il piacere è tutto suo

di Daniel Agami. Antologia di Giudizio Universale (febbraio 2008)

Recensione-confronto. Due fumetti che raccontano le due facce del cambiamento: la rivoluzione sessuale e la rivolta politica, l’eros e l’impegno.  Valentina Mafalda, in realtà la stessa persona (altro…)

13 aprile 2018|7, Giudizio Universale antologia|

Perchè l’Italia non ha un governo e come possono aiutarci gli australiani

Per risolvere il problema della maggioranza ci sarebbe un sistema elettorale adatto al nostro paese

Per capire quale male affligga l’Italia che non riesce a darsi una maggioranza dopo le elezioni politiche del 4 marzo, conviene partire da un confronto con la Democrazia Cristiana. Tra il 1948 e il 1992, infatti, l’affermazione che gli italiani avevano chiesto a qualcuno di governare era un dato matematico: la coalizione nella quale la Dc era il partner ampiamente maggiore otteneva infatti il voto di più di un italiano su 2. (altro…)

16 marzo 2018|9, Il futuro della democrazia|

Occupy Silicon Valley

  1. Nessuno può accumulare ricchezze pari al PIL di un continente.

  2. La mancanza di lealtà fiscale è del tutto inaccettabile quando i profitti sottratti, da soli, risolverebbero problemi vitali per la comunità.

    (altro…)

9 febbraio 2018|11, Il futuro della democrazia, Web philosophy|

Rap Astenuti

Il partito di maggioranza potrebbe essere quello degli astenuti. Ma cosa accade nella vita se l’astensione diventa un vizio? Lo racconto con questo rap. (altro…)

23 febbraio 2018|13, Rap-pezzi|

Sempre attuali

Forse vi siete persi…

Voci del verbo “rompere”

Stretti e contraddetti

La poesia salverà il mondo

La poesia salverà il mondo

Articoli consigliati