Focus

Prossimo appuntamento al Liceo Gelasio Caetani di Roma

A cosa serve la filosofia?

Spiegato dai filosofi con un esempio in video

Ultimi articoli

Stretti e contraddetti

Il dibattito sulle élite, se interpretato quale movimento di contestazione verso le gerarchie sociali, fa un effetto surreale, se consideriamo- ad esempio- che in Italia (altro…)

18 Gennaio 2019|1, Stretti e contraddetti|

Recensione del film “Una notte di 12 anni”

La dittatura militare uruguaiana, fra quelle che hanno funestato l’America latina, è stata immeritatamente oscurata dalle più note omologhe cilena e argentina. Se il grado di disumanità verso i prigionieri mostrato nel film Una notte di 12 anni fosse stato vero anche per un decimo (altro…)

18 Gennaio 2019|2, Il Nuovo Giudizio Universale|

Serotonina di Michel Houellebecq

Che differenza c’è essere profetizzare e spoilerare? Michel Houellebecq si è procurato la fama del profeta (ad altri avrebbero dato dello iettatore) perché, specialmente nelle ultime due uscite, (altro…)

18 Gennaio 2019|3, Sulla scrittura|

Perchè emigrate?

Per spiegare il fenomeno dei migranti gli analisti politici spendono spesso fiumi di parole, a volte inutilmente complicate. (altro…)

18 Ottobre 2017|4, Limite di velocità|

A chi togliere il diritto di voto

Ma è proprio vero che alle elezioni debbano votare tutti? Sul suffragio universale, a lungo considerato il più esaltante e incontroverso successo raggiunto dalla democrazia, vi sono ormai quattro categorie di pensatori: quelli che per idealismo ritengono debbano votare tutti, quelli che per opportunismo ritengono debbano votare tutti (si tratta di coloro che sono più abili a fabbricare il consenso e considerano il suffragio universale il modo più sicuro per arrivare al potere), quelli che pensano che il diritto di voto vada regolato in qualche modo ma si vergognano a dirlo e quelli che pensano che il diritto voto vada regolato in qualche modo e non si vergognano a dirlo. (altro…)

11 Gennaio 2019|5, Cosa resta della democrazia, Il futuro della democrazia|

Lui pensa che io creda che lei pensi… Frasi complesse che ci insegnano a vivere

Lo psicologo Robin Dunbar è noto specialmente per il numero 150. A lui si deve infatti (a partire dallo studio delle scimmie) la deduzione del numero massimo di relazioni che una persona è seriamente in grado di mantenere. (altro…)

14 Luglio 2017|6, Limite di velocità|

La dignità

Il record del mondo pare appartenga a un australiano che ha lanciato un nano a nove metri e quindici di distanza. Il nano viene imbracato con un’imbottitura e munito di casco protettivo, dopodiché il giocatore lo afferra per le maniglie dell’imbracatura e lo scaglia verso un materassino. Ma una ventina d’anni fa, in Francia, il sindaco di un paesino in cui stava prendendo piede il lancio del nano decise di proibirlo. Fu presentato ricorso alla Corte Amministrativa di Versailles, (altro…)

14 Dicembre 2018|7, Limite di velocità, Motori di ricerca interiore|

Esclusiva: tre video inediti di Pertini, Berlinguer e Moro

Un documento che illumina la differenza tra i politici di un  tempo e quelli di adesso

21 Dicembre 2018|8, Fuori strada|

Non si starà esagerando con l’inconscio?

Per una distinzione dall’inconsapevolezza: riprendiamoci la coscienza.

Pensateci bene: siete davvero sicuri di sapere perché avete cominciato a leggere questo articolo? E’ per puro interesse del tema? In realtà potrebbe darsi che qualche dettaglio della foto abbia riattivato un’attenzione che avevate sperimentato positivamente in un’occasione del tutto diversa. Oppure che conoscete l’autore, e il fatto che abbiate in mano una bevanda calda vi abbia ben predisposto nei suoi confronti (se invece aveste sorseggiato un gin tonic ghiacciato avreste pensato: il solito rompiballe!). O che vogliate dimostrare qualcosa alla persona che si trova nella stessa stanza. (altro…)

30 Novembre 2018|10, Motori di ricerca interiore|

Osvaldo Licini

“Sempre caro mi fu quest’ermo colle” avrebbe potuto scrivere, o almeno dipingere (questo in verità un pochino lo fece) Osvaldo Licini, che nel borgo marchigiano di Monte Vidon Corrado (altro…)

14 Dicembre 2018|12, Ufficio visti|

Turbine il miglior romanzo del 2018

Mettiamolo in chiaro dall’inizio. In Turbine non ci sono commissari, e nemmeno misteri da svelare. Sì, per qualche pagina c’è quel che sembra un rapimento e sullo sfondo un’antica morte mai chiarita, ma nell’insieme sono episodi marginali, che servono solo a definire meglio alcuni personaggi. In Turbine non ci sono scene di sesso, e neanche d’amore. A dirla tutta, poi, il libro è segnato da una visione profondamente negativa della natura umana, che qualcuno potrà giudicare eccessiva. (altro…)

7 Dicembre 2018|9, Sulla scrittura|

Quattro poesie di Hayden Carruth

(mia traduzione)

Spazzato via

(altro…)

7 Dicembre 2018|11, Sulla scrittura|

Perché si parla tanto del silenzio

Siamo seduti a fianco alla persona che amiamo, entrambi avvolti in un silenzio che si prolunga per diversi minuti. Cosa significa? Siamo arrabbiati? Non abbiamo più niente da dirci?
O piuttosto stiamo toccando il vertice dell’intimità, consentendoci il lusso di scavalcare la recinzione della parola (come mai potremmo fare per più di dieci secondi in compagnia di un conoscente senza che si generi imbarazzo)? (altro…)

26 Ottobre 2018|13, Limite di velocità|

Sempre attuali

.

Questo sito è reso possibile dalla società di comunicazione

Anima in Corporation

Forse vi siete persi…

La dignità

Cartolina per Steinbeck

Stretti e contraddetti

Osvaldo Licini

A cosa serve la filosofia

Articoli consigliati